16
dic

Gulf 12 Hours: le Iron Dames quarte assolute in qualifica e nella prima parte di gara ma un contatto ferma la Ferrari #83 alla settima ora della competizione.

Un finale di stagione da sogno interrotto da un contatto in fase di doppiaggio danneggia la Ferrari 488 GT3 #83 del team Iron Lynx. L’alta competitività dimostrata è però il punto di forza per un 2020 emozionante.

Fin dalle qualifiche del Venerdì del racing week-end, la Ferrari 488 GT3 di classe Pro ha lottato per le primissime posizioni conquistando, grazie al 4° tempo assoluto, la seconda fila in griglia di partenza in uno schieramento di 30 vetture. Nella giornata di Sabato, la disputa della Gara endurance di 12 ore, divisa in due sezioni di sei ore interrotte da una pausa di due. Nella prima parte, le Iron Dames hanno sempre lottato per le primissime posizioni con un passo gara che spesso è risultato il più veloce in pista confermando il quarto posto assoluto.

Al calar del giorno, il via alla seconda parte di gara con le ladies sempre protagoniste nel testa a testa per la vittoria. Dopo circa 40 minuti arriva la svolta: in una fase molto concitata e competitiva, la #83 con al volante Michelle Gatting, viene colpita nella parte posteriore sinistra in fase di doppiaggio. Un banale incidente che compromette l’auto e che la ferma a bordo pista seriamente danneggiata, senza poter rientrare ai box.

È stato un vero peccato concludere in questo modo una stagione ricca di soddisfazioni ma questo fa parte del gioco,

racconta Sergio Pianezzola, responsabile di Iron Lynx assieme ad Andrea Piccini.

Ad Abu Dhabi abbiamo riconfermato la nostra competitività. Nonostante il ritiro, le Iron Dames hanno dimostrato di poter lottare ad armi pari con gli altri piloti al volante di vetture ufficiali. Questa è la maggior gratificazione del lavoro che il team Iron Lynx ha svolto nel 2019 e un’iniezione di fiducia che ci fa guardare con ottimismo all’imminente 2020.

 

In pista ambiziosi progetti che caricano d’attesa un nuovo anno ricco di sfide. Dopo la prestigiosa partnership del 2019 con Abu Dhabi Racing Team by Prema nel Campionato italiano F4 e forte dell’importante vittoria nel Campionato Italiano GT Light con una Ferrari 458 GT3, l’azienda italiana punta esclusivamente sulle auto del Cavallino Rampante per i programmi GT 2020, interamente gestiti dal Racing Team Iron Lynx che estende la sua crescita all’Europa con la partecipazione delle sue line-up ai più importanti Campionati per auto GT: l’European Le Mans Series, dove correranno due Ferrari 488 GTE e la Michelin Le Mans Cup, con due Ferrari 488 GT3.

Confermato l’ambizioso e vincente progetto Iron Dames, ideato e fondato da Iron Lynx, pronto a dare al pubblico nuove e grandi soddisfazioni.
Le tre ladies dell’equipaggio – composto da Manuela Gostner, Rahel Frey e Michelle Gatting – sono protagoniste del prestigioso campionato ELMS. Nella Michelin Le Mans Cup 2020 ritorna in pista Deborah Mayer, Ambasciatrice Ferrari per le donne nel Motorsport, che assieme a Michelle Gatting formerà il primo equipaggio interamente femminile nella storia del Campionato.

Al loro fianco, i confermati Claudio Schiavoni, Andrea Piccini e Sergio Pianezzola daranno battaglia nell’ELMS mentre Giacomo Piccini sarà pronto a difendere il titolo della Michelin Le Mans Cup.
Cesena, 16 Dicembre
SHARE